giovedì 30 aprile 2015

Campagna scaglie di cristallo: il sottosuolo del sottosuolo




Riepilogo delle avventure della nostra compagnia, finito il modulo precedente queste sono avventure originali e quindi senza spoiler



ndm : nota del master

Alla fine della storia la nuova rubrica in contemporanea con il recap delle avventure "dalla parte del DM" dove io il "dm Malvagio" vi spiegherò come era stata pensata l'avventura e come si sono comportati i pg.




  • L'impavida nana, guerriero 6/ difensore nanico 1
  • Il saggio umano, chierico 7 di Oghma
  • Il rigido umano, duskblade liv 7
  • Il senzatetto elfo, druido liv 7 (con lupo)

Si sono liberati dal giogo della prigionia cadendo e due del precedente gruppo non sono riusciti a sopravvivere.
Continuano a farlo e questa volta, fortunatamente, riescono nell'impresa di non lasciarci le penne.
Il druido ed il duskblade volano, mentre la caduta della guerriera, del chierico e del lupo, viene attutita prima da un vortice creato da un elementale dell'aria e poi dall'acqua. Sono sopravvissuti allo sciacquone, ora devono continuare a farlo anche nel sottosuolo del sottosuolo: facile a dirsi, un pò meno a farsi. Il tempo di riprendersi ed alcuni coccodrilli li attaccano mentre stanno raggiungendo la riva, una volta portati in una zona a loro più favorevole, contrattaccano riuscendo a farli fuori ricavandoci anche una borsetta e qualche cintura da rivendere al ritorno in superficie: se mai ci torneranno. (ndm la nana continua ad andare in giro in mutande ma viene convinta a farsi uno zainettod i coccodrillo Ca+1)
Chi era in grado di volare è riuscito a vedere un villaggio fortificato, una strana struttura dalla quale parte un raggio che si infrange sulla volta di cristallo, per il resto, il sottosuolo del sottosuolo, è di dimensioni ragguardevoli, con un fiume che lo attraversa riversandosi nel lago/mare e completamente ricoperto da una fitta e selvaggia vegetazione. (ndm non si colgono le citazioni manco a piangerr Rip Verne) Prima di andare in avanscoperta, decidono di riposarsi dalle fatiche e di riorganizzare le idee: tradotto in 5 minuti di brainstorming dove semplicemente decidono di recarsi al villaggio dopo la nanna.
Con sorpresa scoprono che anche a queste profondità vi è l'alternarsi del giorno e della notte, con la volta di cristallo che dall'azzurro chiaro si scurisce fino ad un blu profondo. Purtroppo manca il rosseggiante tramonto del sole all'orizzonte, il tremolare delle stelle e la pallida luna a fargli compagnia: peccato, avrebbero dato un pizzico di romanticismo all'avventura. Al risveglio si addentrano, dopo aver preso qualche precauzione, nella vegetazione.
Il druido viene mandato in avanscoperta ed individua degli strani esseri alla foce del fiume, torna a comunicarlo agli altri ed insieme vi si avviano. Si fermano ad osservarli al limitare della zona paludosa creata dall'immettersi del fiume nel lago/mare e traggono alcune conclusioni:

  • Sono degli esseri umanoidi simili a rospi color ruggine, 
  • Stanno facendo un rito o qualcosa di simile, 
  • Sono tanti e propongo di farci amicizia. 

Farci amicizia? Deve essere uscita involontariamente in quanto a suggerirlo è stata l'impavida, lei che generalmente risolve tutto a testate e colpi d'ascia.
Gli altri si guardano increduli rispondendo con un laconico: perché no?
Tutto troppo bello ed impregnato di buonismo, ed infatti un urlo di dolore si eleva sopra al cacofonico gracidio dei rospi.
Vai! (ndm no, ma state a perdè tempo sulla riva del fiumiciattolo)
Una volta che volevano farlo con le buone ci si mette di mezzo il sacrificio di una povera creatura, che poi a vederla bene, che ne sanno se è veramente povera, buona e tanto meno una creatura.
Urge una decisione, vanno per alzata di mano e come in ogni democrazia che si rispetti, prima di arrivare ad una soluzione condivisa il tempo scorre ed in lontananza due spruzzi rosso sangue si liberano in aria. (ndm aspettiamo ancora ?)
Interventisti o neutralisti?
L'indecisione regna sovrana e soltanto quando il lupo decide di schierarsi si ha una maggioranza: vincono 3 a 2 gli interventisti.
La ditta di trasporti si rimette all'opera, ed in un battibaleno coprono il centinaio di metri che li separa dai rospi nella loro più totale indifferenza. Il lupo da la carica con un ululato da sopra il tetto in cui sono arrivati (tranne il chierico che è rotolato a terra perdendo l'equilibrio) e finalmente si accorgono di loro. Inizia un fuggi fuggi generale e rimangono soltanto gli addetti ai lavori. L'animale raggiunge il chierico a terra con cautela, mentre la nana che come al solito fa la sborona, decide di saltare sprofondando nella melma della palude fino alla vita. Inizia il combattimento con i rospi armati ed il rigido, pregno di morale com'è, si dirige sprezzante del pericolo a salvare la donzella legata su una barca riempita di frattaglie. In questo caso due più due fa: sacrificio umano dedicato ad un mostro marino.

Sulla terra ferma, anche se alquanto molliccia, i rospi si fanno avanti e la nana dalla sua posizione sottoelevata (passatemi l'antitesi) diventa una micidiale trappola taglia gambe. Il duskblade raggiunge la sventurata e la libera, ma quattro rospacci gli impediscono di volare via appiccicandogli la lingua alle ciapet. Gli indigeni, che non devono essere molto svegli, continuano a gettarsi verso la nana taglia gambe non curanti del cumulo di corpi che gli si sta ammassando intorno, mentre il druido ed il chierico fanno da sostegno ed il lupo mordicchia che è un piacere.

Quasi alla fine dello scontro e poco dopo che il rigido ha compiuto il suo dovere, esce fuori dalle acque un granchione allevato ad estrogeni: arriva il mostro a cui sono stati dedicati i sacrifici.
Dopo che si è cibato di due corpi uccisi dai rospi, facendo ricordare da dove provenivano gli spruzzi di sangue visti in lontananza, si getta spavaldamente sul gruppo inconsapevole di cosa lo attende. In questa puntata lo chef propone: granchio OGM tagliato a pezzi grossolani su un letto di humus.
La donzella, in stato di incoscienza, mostra dei tratti fini, il viso allungato, qualche squametta quà e la sulla pelle verde e un paio di occhi orientali, è un essere con alcune caratteristiche da rettile ma nonostante questi particolari per il rigido è una bella figliola: cosa vuoi! L'ha salvata lui e crede che un paio di belle tette siano in grado di salvare il mondo. Interventisti o neutralisti? Soltanto al suo risveglio sapranno se hanno preso la decisione giusta.
Ai posteri l'ardua sentenza, in ogni caso, sono consapevoli che la storia sono i vincitori a scriverla.

Storia di Lorenzo "Shazzy" Pretini



Dalla Parte del DM


Rieccoci ad un altro puntata vista dalla parte dominante dello schermo del DM.
ho optato ancora una volta per un DungeonCrawl all'aria aperta, sapendo di avere poco tempo a disposizione e la lentezza esasperante nelle parti non di combattimento dei miei giocatori.
Le necessità di questa avventura al fine della campagna era quello di far capire il nuovo ambiente in cui sono finiti e introdurre la nuova popolazione chiave, i serpentidi.
Per Creare l'avventura ho deciso di partire dai mostri, ho quindi scelto il Chuul che ha un Gs di 7 (e che si è rivelato una pippa in realtà). Avevo quindi un mostro solitario nell'acqua, inizialmente pensavo di farlo cooperare con i coccodrilli ma cercando altri incontri minori ho trovato i boggard.
Quindi l'avventura era già fatta , 
  • incontro nell'acqua iniziale contro i coccodrilli su cui si sono fermati più del dovuto per cercare risorse che non avrebbero trovato. 
  • Viaggio verso il villaggio (altre destinazioni erano improponibili non sapendo dove erano e a cosa andavano in contro
  • Scontro forzato contro i boggard, sapevo già che mettere una ragazza in pericolo è un richiamo troppo forte da evitare per almeno un membro del gruppo.
  • salvataggio del nuovo PNG che servirà ad instradare le prossime avventure.


Avevo previsto anche uno sciamano e un Capo Boggard che però ho tenuto inizialmente nascosti nelle capanne perchè non sapevo come si sarebbero comportati i PG durante lo scontro e non volevo che arrivassero allo scontro con il Chuul troppo feriti.

ho quindi deciso di ometterli e creare un altro villaggio più a nord utile alla storia (vedrete la prossima volta)

In conclusione :
Il chuul si è rivelato più debole del previsto non resistendo ai colpi del Rigido, ma i boggard si sono rivelati abbastanza divertenti da utilizzare sopratutto per la loro abilità di lingua appiccicosa. Per le prossime avventure gli ho conferito anche il talento "Carica in Salto" per sfruttare la loro Ranosità.

I pg invece si sono comportati come mi aspettavo e hanno anche cercato di inserire un pò di gdr di sopravvivenza nel mezzo, fatto sta che poi per la foga di entrare in battaglia hanno completamente ignorato tutto il villaggio e i vari oggetti che ci potevano essere nelle capanne....  
e la nana continua ad andare in giro nuda......

by Igor "T-Red" Piccirillo